Inclusion audit

Identificare le aree
di intervento
prioritarie.

Si tratta di un diagnostico dell’inclusione interna e esterna (offerta commerciale, rapporti con tutti i portatori di interessi esterni, in particolare con la comunità) per identificare le aree di miglioramento prioritarie e pianificare interventi e azioni. Troveremo l'”indice di massa” dei pregiudizi inconsci diffusi nell’organizzazione e capiremo da cosa hanno origine per poterli contrastare con interventi mirati.

Verranno suggeriti una gamma di possibili interventi e sarà facilitata la discussione interna sui pro e contro di ciascuno e sulle modalità e le tempistiche. Vi diremo, sulla base della nostra esperienza, quali risultati ogni intervento ha permesso di raggiungere in organizzazioni siimili, quali sono i rischi e quali difficoltà è stato necessario superare nellimplementazione.

Affrontiamo il diagnostico con spirito costruttivo e orientato al futuro, evitando il “naming and shaming”. Il solo fatto che un’organizzazione si ponga il problema di misurare la propria inclusione e di aumentarla nel tempo è un segnale molto positivo ed è questo che va sottolineato, non eventuali mancanze del passato. Insomma, questo intervento serve a voltare pagina, cambiare passo e accelerare l’inclusione partendo da una valutazione della situazione di partenza e degli ostacoli all’inclusione.

Desideri approfondire l’argomento?

Scopri gli altri servizi

Inclusive by design
Inclusive organization
Ageless workplace
Diventare leader inclusivi
Includere la comunità